Home Lascia il tuo messaggio E-mail Messaggi e Lettere di Eugubini nel Mondo
   UNIVERSITA' DEI FALEGNAMI
   

 Sede:
        Via Savelli,4
        06024 Gubbio (PG)
        Tel. 333.4206192
 

   Il Logo, frutto di un'opera in intarsio ligneo, realizzato e donato da uno dei Maestri Falegnami, Giuseppe Grelli.

Note storiche:
   L'Arte dei Falegnami è nominata già nello
statuto del libero Comune di Gubbio del 1338.
   L'attività di questa corporazione medievale era regolata da uno statuto del 22 gennaio 1334, ma già otto anni prima (1326) esisteva un suo capitano. Lo statuto dell'arte fu riformato nel 1365. Da allora l'elezione dei suoi capitani è avvenuta costantemente fino al 1680. Ma ancora nel 1803 si ha traccia della loro elezione. Ricordiamo che nel 1801 il Papa Pio VII pubblicò un editto con il quale ordinava la soppressione delle Antiche Corporazioni Medievali.
   Tutte le antiche corporazioni ("università") eugubine furono colpite, ma i "Falegnami", insieme ai
"Calzolari" seppero resistere e sopravvivere meglio delle altre. Dovettero però aggiungere alle vecchie funzioni economiche e sociali, prevalenti scopi di assistenza, beneficenza e culto. Ovviamente ciò faceva assumere all'associazione un sostanziale aspetto religioso.
   Dal 1334 lo statuto dell'arte fu riformato nel 1365 e in varie altre occasioni, fino a quello attuale, datato 27 maggio 1999, con il quale l'associazione assume la caratteristica di Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale.

 

    L'Università è proprietaria della Sede di via Savelli n° 4 e del "Palazzo dell'Università dei Falegnami", attiguo alla chiesetta di San Giuseppe, e situato in via della Repubblica.
   Il palazzo, eccellente esempio architettonico del 1300, è stato recentemente restaurato dall'Università stessa.
 

 

 

 

   Il 19 marzo 2007 è stato presentato nella chiesa di San Giuseppe il libro postumo del Dr. Pier Luigi Menichetti “L’Università dei falegnami a Gubbio”.


   Alla presentazione del volume hanno presenziato oltre ai soci della corporazione, il Vescovo Ceccobelli, il vescovo emerito Bottaccioli e Ilias Tasias, attuale direttore del patto territoriale dell'Appennino Centrale grazie alla cui collaborazione ed interessamento è stato pubblicato il libro, curato da Fabrizio Cece e Francesco Mariucci.

 

Scopi (art. 3 dello Statuto del 27/05/1999):
             Mantenimento e conservazione del proprio patrimonio immobiliare;

             Promuovere la qualificazione professionale dei soci e dei giovani
               apprendisti;

             Intervenire con atti di solidarietà verso i soci bisognosi;

             Solennizzare la festa del proprio protettore, S.Giuseppe.
 
L'Università è rappresentata da:
             Presidente: Roberto Filippetti.
             Vice Presidente: Alvaro Bei.
             Segretario: Romeo Marcelli
             Consiglieri: Giuseppe Venturi, Susanna Ceccarini.

 

Iniziative:
         Nel maggio 2013 l'Università ha partecipato al «Comitato Statua Jessup» formatosi su iniziativa dell’associazione “Eugubini nel Mondo” e comprendente anche il “Maggio Eugubino”, la “Università dei Muratori” le famiglie dei "Santubaldari" “Sangiorgiari” e “Santantoniari”, le altre Università dei mestieri e precisamente dei “Calzolari” “Fabbri” e “Sarti”. Anche il Comune di Gubbio e la Curia Vescovile sono intervenuti con il loro patrocinio. Il Comitato ha reso possibile la realizzazione di una statua di S. Ubaldo simile a quella della Processione dei Ceri, statua che è stata inviata a Jessup per essere utilizzata con le medesime funzioni, durante la "Festa dei Ceri" d'America.

 

Manifestazioni:
18 marzo:      Vespri Solenni celebrati dal nostro Cappellano Don Armando Minelli, alle ore 17.00, presso la chiesa di S. Giuseppe, detta "dei Falegnami"
18 marzo:     Premiazione del  Concorso Grafico ideato dall'Università dei Falegnami con premi per i vari vincitori, che coinvolge le scuole elementari del territorio con disegni creati dai bambini raffiguranti la tradizione dei focaroni che si svolge in città e nelle periferie eugubine ogni 18 marzo sera.
18 marzo:     Percorso itinerante "I Focaroni a Gubbio", con il quale la città ha la possibilità di assistere all'accensione dei focaroni in maniera sequenziale, nei quattro quartieri di Gubbio, (S. Andrea, S. Pietro, S. Giuliano, San Martino), in ordine di accensione.
    Si inizia partendo dalla Chiesa dei Falegnami, alle ore 19.30 e termina alle ore 21 con l'accensione dell'ultimo focarone nel quartiere di San Martino.
    La manifestazione si svolge con la fondamentale collaborazione dei quattro quartieri di Gubbio, del Comune di Gubbio e dell'Associazione Maggio Eugubino
19 marzo:      Festa di S.Giuseppe presso l'omonima Chiesa, di proprietà dell'Università che ha provveduto ad un recente e sostanzioso restauro nel 2003/2006.
    S. Messe celebrate alle ore 9.00 dal Cappellano Don Armando Minelli e alle ore 11.30 dal Vescovo Paolucci Bedini.

L’accensione dei fuochi nei vari quartieri cittadini, ricade in una notte di inizio della primavera e diverse teorie indicano l’accensione come gesto purificatore e rituale per salutare l’inverno freddo e improduttivo e dare il benvenuto alla primavera, stagione di vita e rinascita.
 

Top
<<< TORNA ALL'INDICE "ASSOCIAZIONI ed ENTI"