Home Lascia il tuo messaggio E-mail Messaggi e Lettere di Eugubini nel Mondo
   UNIVERSITA' DEI MURATORI
   
Università dei Muratori, Scalpellini ed Arti Congeneri della Città di Gubbio
 -
Innocenzo Migliarini -
Sede:
    Via Angelico Fabbri, 2
    06024 Gubbio (PG)
    Tel. 075/9275797
Visita il Sito Ufficiale della
Università dei Muratori
www.universitadeimuratoriescalpellini.it
Note storiche:
   L'Università dei Muratori è l'erede dell'antica "Arte dei Petraioli", di cui già si parla nello statuto del libero Comune di Gubbio del
1338. Infatti in esso, ai "Petraioli", ai "Merciari" e agli "Asinari" si imponeva di riunirsi nella piazza del mercato e di portare tutti insieme, allegramente, tre grandi ceri per le vie della città fino alla Chiesa di S.Ubaldo.

   L'attività di questa corporazione medievale era regolata da uno statuto già nel 1369, di cui si conosce l'edizione in lingua volgare del 1584: "Breve dell'Arte delli Maestri delle Pietre" che impone agli iscritti l'obbligo di:

  • fornire un'opera ben fatta;

  • di sostituire in un lavoro, non ancora finito, un altro maestro solo se il primo era stato pagato;

  • di mantenere corretti rapporti tra lavoratori e maestri;

  • di operare senza frode;

  • di rispettare, non lavorando, le feste religiose;

  • di onorare S.Ubaldo, patrono dell'Arte, andando a messa nella sua chiesa ogni prima domenica del mese.

  • di prendere parte ai funerali degli associati;

  • di partecipare alla Festa dei Ceri: " …di portarsi nel luogo dove si trovava il cero alle ore 18.00 circa e andare tutti insieme fino alla chiesa di S.Ubaldo";

  • di rimettere a nuovo il Cero di S.Ubaldo, dividendo le spese fra tutti.

    L'Arte dei Maestri delle Pietre era un'associazione governata da un consiglio direttivo composto da due Capitani, estratti a sorte dal "Bussolo", da quattro consiglieri e un camerlengo.

   Verso la fine del 1700, la situazione economica della Associazione era divenuta difficile, le spese per organizzare la corsa del Cero erano aumentate molto.  
   Nel
1795 si decise di fare un Cero Nuovo di S.Ubaldo, meno pesante dei quello vecchio, e di affidarlo a 40 muratori sotto la guida di 4 capitani.
   Sono gli anni di grandi sconvolgimenti politici in Europa: il 31 dicembre 1797 anche a Gubbio entrarono le truppe di Napoleone Bonaparte.
    Dopo qualche mese (7 luglio
1798) venivano soppresse sia l'Università dei Muratori, sia la Congregazione dei "Merciari" [Commercianti] (che gestiva il cero di S.Giorgio), ma mentre quest'ultima sparì, lasciando al Comune le spese necessarie per "mandare" S.Giorgio, i Maestri Muratori invece continuarono a vivere e, anche nell'illegalità, continuarono a nominare in segreto i quattro capitani.
   Tutto ciò ha contribuito a salvare la festa nel momento in cui il governo napoleonico avrebbe voluto sopprimerla (
1811): in quel momento la vitalità della festa e la difesa accorata di Diamante Tei, figlio del segretario comunale, indirizzata ai rappresentanti del governo francese, permise di ottenere di continuare la festa.
   Alla caduta del governo napoleonico, non tutto ritornò come prima. L'università dei Muratori dovette aspettare il
1851, quando, grazie al Vescovo Giuseppe Pecci (1841-1855) e ad un nuovo statuto, riottenne l'ufficialità e poté ritornare a celebrare la Messa, l'estrazione pubblica dei Capitani e il pranzo.
   L'università riprese nuovo e grande vigore. Nel
1887 adeguò il proprio statuto diventando una Società di Mutuo Soccorso che aveva anche lo scopo di fornire aiuto materiale ai suoi soci. Mantenne tale funzione fino ai primi anni del 1900.
   Per quanto riguarda la gestione del Cero di S.Antonio, storicamente affidata agli "Asinari" [Contadini], nel 1887 anch'essa passa al Comune.
   Ma, nel 1891, su iniziativa di Giuseppe Vantaggi, L'università dei Muratori prese l'impegno con l'Amministrazione Comunale di assumere su di sé la completa organizzazione della Festa dei Ceri. E questa è la funzione che ancora oggi svolge. Mentre il Comune prende su di sé le spese della festa compreso la riparazione o il rifacimento dei Ceri. 
    Quindi in quel
1891 il Primo Capitano del Cero di S.Ubaldo, Vantaggi Giuseppe, diventa Primo Capitano dei Ceri!

   Da allora (1891)  i "Capitani dei Ceri" sono sempre stati sorteggiati tra i soci di questa Università:
vedi elenco dei Capitani dei Ceri  
   Vedi anche l'elenco dei  
Capitani dei Ceri degli
"anni precedenti al 1891"

   L'Università dei Muratori, Scalpellini ed Arti Congeneri della Città di Gubbio - Innocenzo Migliarini - ha ottenuto il "riconoscimento giuridico"  con Decreto del Presidente della Giunta della Regione Umbria, Germano Marri, in data 14 maggio 1980, n°419 e dal 25 giugno 1998 è ONLUS (Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale).
   Nel proprio statuto si ribadisce l'eredità e la continuazione delle tradizioni della corporazione medievale "Ars Magistrum Lapidarum".
   L'Università è intitolata al socio Muratore "Innocenzo Migliarini", caduto nella strage dei Quaranta Martiri del 22 giugno 1944.

  
   Nel maggio
2013 l'Università ha partecipato al «Comitato Statua Jessup» formatosi su iniziativa dell’associazione “Eugubini nel Mondo” e comprendente anche il “Maggio Eugubino”, le famiglie dei "Santubaldari" “Sangiorgiari” e “Santantoniari”, le altre Università dei mestieri e precisamente dei “Calzolari” “Falegnami” , "Fabbri" e “Sarti”. Anche il Comune di Gubbio e la Curia Vescovile sono intervenuti con il loro patrocinio. Il Comitato ha reso possibile la realizzazione di una statua di S. Ubaldo simile a quella della Processione dei Ceri, statua che è stata inviata a Jessup per essere utilizzata con le medesime funzioni, durante la "Festa dei Ceri" d'America.

Scopi:

  • Promuovere e tutelare le arti edili nelle loro varie forme;

  • Tutelare e assistere i soci anche materialmente in caso di indigenza o malattia;

  • Organizzare la Festa dei Ceri;

  • Nominare il Primo e Secondo Capitano, secondo la procedura dell'estrazione dal "Bossolo" (o "Bussolo");

  • Provvedere, come da secolare tradizione, alla manutenzione della Chiesa di S.Francesco della Pace, detta anche Chiesa dei Muratori, al cui interno vengono conservate le statue dei Santi dei Ceri.

 

Alla sua guida si sono susseguiti i seguenti Presidenti:

1893 - 1900: Giona Scavizzi
1901 - 1914: Teodolo Manganelli
1915 - 1916: Virgilio Minelli
1917 - 1918: Odoardo Vispi
1919 - 1929: Virgilio Minelli
1930 - 1945: La Università cessa ogni attività.
1946 - 1946: L'Associazione si ricostituisce sotto l'attuale denominazione.
1946 - 1950: Eugenio Vispi
1951 - 1958: Fernando Rogari
1959 - 1961: Eugenio Vispi
1962 - 1963: Fernando Rogari
1964 - 1964: Eugenio Vispi
1965 - 1965:  Fernando Rogari
1966 - 1967: Giovanni Caparrucci
1968 - 1978: Eugenio Vispi
1979 - 1993: Franco Monacelli
1994 - 2005: Aleandro Alunno
2006 - 2008: Massimo Faramelli
2009 - 2011: Aleandro Alunno
2012 - .......: Fabio Mariani
 
L'Università è rappresentata da:
             Presidente: Fabio Mariani
             Vice Presidente: Giorgio Vispi
             Segretario: Giuliano Baldelli
             Economo: Luigi Bei
             Addetto alla cucina: Alessandro Piermattei
             Consiglieri: Allegrucci Giuseppe, Cappannelli Gabriele, Baldelli Giuliano,
                            Grassini Marco, Grilli Luca, Guardabassi Mauro, Marionni Fausto,
                            Monacelli Maurizio, Alunno Luca, Tognoloni Mauro.        
                            
             Primo Capitano
             Secondo Capitano
Top

<<< TORNA ALL'INDICE "ASSOCIAZIONI ed ENTI"