Home Lascia il tuo messaggio E-mail Messaggi e Lettere di Eugubini nel Mondo
   Via Ch'eccoli
   
 

Note storiche


  "Via ch'eccoli" da sempre Ŕ stato ed Ŕ l'urlo degli Eugubini al passaggio dei Ceri durante la sfrenata ed entusiasmante "Corsa". 

    Nel 1939 "Via ch'eccoli" divenne la testata di un giornaletto ceraiolo, edito dall' Associazione "Pro Gubbio". La pubblicazione fu interrotta all'inizio della seconda guerra mondiale.
 
   Nel 1976 un gruppo di giovani del Cero di S. Antonio ripubblicarono la testata come "foglio" semiserio scritto con "spirito ceraiolo-goliardico" e la cosa continu˛ fino al 1979.
 
   Ripresa sotto forma di rivista nel 1981 sotto la direzione del Prof. Adolfo Barbi, studioso, dagli anni 70, della Festa dei Ceri.

   Il periodico Ŕ annuale ed esce, con una tiratura di oltre 2500 copie, la prima domenica di maggio.
 
   Dal 1992, in occasione dell' VIII centenario della Canonizzazione di S. Ubaldo, il comitato di redazione volle arricchirlo del prezioso omaggio la "vita di S. Ubaldo" di Giordano (2░ edizione). Fu un successo. Da allora inizi˛ la serie degli inserti: nel 1993 prese il via la pubblicazione di una collana, in piccoli volumi: "La storia della Festa dei Ceri dal 1881 ai giorni nostri", collana che Ŕ andata avanti con la collaborazione generosa di tanti eugubini che hanno messo a disposizione ricordi, documenti e foto.
 
   Inoltre sono state pubblicate le descrizioni, tradotte dall'inglese in italiano, delle feste alle quali parteciparono Herbert M. Bower (1896-'97) e Laura Mc Cracken ('04-'05).

  
     Nel 1994 la redazione lanci˛ "Via Ch'eccoli... i piccoli", il giornalino scritto soltanto dai bambini, con finalitÓ umanitarie.

    Il ricavo Ŕ stato devoluto ai bambini del terzo mondo. Una iniziativa altamente educativa, un piccolissimo ma concreto aiuto.


   "Via ch'eccoli" non presenta sponsorizzazioni a fini commerciali, Ŕ aperto a tutti e di fatto Ŕ diventato il "periodico di tutti i ceraioli".

     Per aver accolto qualsiasi scritto, senza distinguo, Ŕ stato ed Ŕ rimasto un giornaletto "popolare", fatto di racconti, battute, episodi umoristici, satirici, vignette, poesie, in italiano e in dialetto. In esso affiora, al di lÓ dei contenuti (storia, memorie, proposte, proteste ecc...), il vero spirito della nostra comunitÓ, quello che veniva trasmesso oralmente, ma che nessuno osava fissare con l'inchiostro sulla carta.

 "Via ch'eccoli" pu˛ considerarsi una buona fonte per conoscere quello che don Origene Rogari definiva lo "spirito bizzarro degli eugubini".

"Via ch'eccoli" Ŕ edito da: 


UniversitÓ dei Muratori

Famiglia dei Santubaldari

Famiglia dei Sangiorgiari

Famiglia dei Santantoniari

Archivio  del "Via ch'eccoli": 


1939

1981

1982

1983

1984

1985

1986

1987

1988

1989

1990

1991

1992

1993

1994

1995

1996

1997

1998

1999

2000

2001

2002

2003

2004

2005

2006

2007

2008

2009

2010

2011

2012

2013

2014

2015

2016

2017

2018

2019

2020

 

<<< TORNA ALL'INDICE "ORGANI d' INFORMAZIONE EUGUBINA"