Home Lascia il tuo messaggio E-mail Messaggi e Lettere di Eugubini nel Mondo
   Col di Lana 2012
           

 

5 Agosto 2012 - S. Ubaldo "Santo della Riconciliazione" in vetta al Col di Lana


   Cinque anni dopo la celebrazione del 90° della festa dei Ceri sul Col di Lana, una nuova iniziativa della nostra Associazione Eugubini nel Mondo:

   S. Ubaldo "Santo della Riconciliazione" in vetta al Col di Lana

   Tutti gli anni, la prima domenica di agosto, il comune di Livinallongo e il gruppo Alpini del Col di Lana, organizzano sulla vetta del Col di Lana una
giornata in ricordo dei caduti della Grande Guerra di entrambi gli schieramenti.
   Si calcola che sul Col di Lana siano caduti in 28 mesi di guerra circa 12.000 militari (donde il nome "Col di Sangue").

 
   Normalmente la cerimonia consiste in una S. Messa celebrata nel cratere scavato dalla grande mina fatta esplodere dagli italiani il 17 aprile 1916, con la quale conquistarono la vetta. Alla cerimonia presenziano due plotoni di militari (italiani ed austriaci), mentre la bandiera austriaca in quel giorno affianca quella italiana e quella europea sul pennone posto sulla cima.



   Evidente il significato della cerimonia nel senso di "riconciliazione" e di condanna della guerra.
   Tenuto conto di tutto la nostra Associazione ha chiesto ed ottenuto di poter collocare all'interno della cappellina costruita in vetta, a fianco del cratere della mina, una piccola statua di S. Ubaldo, Patrono di Gubbio, poiché nel 1985 Papa Giovanni Paolo II lo ha definito:

 
   
"Santo della Riconciliazione"

                      (leggi)
       
  
               
  
La statuina, in ceramica, è stata donata alla nostra Associazione da Enrico Nicchi ("Pittino") che l'ha realizzata con la gentile collaborazione di Katia Baldelli, Antonio Cerbella, Susanna Ceccarini, Nello Ramacci e Giampiero Minelli; ha un' altezza complessiva di circa 70 cm ed un peso di 10 Kg.

   A conclusione della S. Messa, concelebrata dal nostro vescovo Mons. Mario Ceccobelli e dal vescovo emerito Mons Pietro Bottaccioli, che avevano raggiunto la vetta di buon mattino in elicottero, la statuina, al canto de "O Lume della Fede" ha percorso in processione il breve tratto che va dal cratere alla cappellina. A trasportarla due militari: un rappresentante delle  truppe alpine italiane ed uno delle forze armate austriache del 24° Jaegerbattalion di Lienz che, dopo essersi dati la mano, l'hanno insieme sostenuta e collocata sull'altare della piccola cappella, suscitando grande commozione tra la totalità dei presenti.
   Presenti alla cerimonia il Sindaco di Livinallongo, Ugo Ruaz, e gli Assessori Daniela Templari e Fabio Denicolò, mentre in rappresentanza della nostra Amministrazione comunale  era presente il Presidente del Consiglio Gianni Pecci ed il consigliere comunale Gabriele Cerbella.
   Pecci nel suo discorso ha portato il saluto del Sindaco Diego Guerrini, assente per motivi istituzionali, ed ha parlato relativamente al
gemellaggio tra le città di Gubbio e di Livinallongo, ha ricordato che il Consiglio Comunale di Gubbio ha già deliberato in data 7 febbraio 2012 la definizione di un gemellaggio tra le due città. Nell’atto consiliare, sono state ampiamente illustrate le motivazioni che legano le due realtà, a partire dall’evento che ha visto il 15 Maggio 1917 svolgersi, sulle pendici del Col di Lana, la Festa dei Ceri. «Tali legami – ha spiegato il presidente Pecci - costituiscono la base per motivare il gemellaggio, dobbiamo lavorare, per intensificare ulteriormente iniziative comuni, in nome di quell’evento e dei valori che rappresenta; pace, solidarietà come valore universale, comprensione e cooperazione. Oggi siamo qui per la Giornata in Ricordo Dei Caduti Della Grande Guerra, per rendere omaggio a tutte quelle persone che hanno sacrificato la propria vita per la pace e non poteva che essere il nostro patrono sant’Ubaldo a vegliare su queste terre ed a ricordarci il sacrificio di molti.»
   Da precisare che ieri, sabato 4 agosto, nell’incontro tenutosi presso il municipio di Livinallongo alla presenza del Sindaco Ugo Ruaz e dell’assessore alla cultura Daniela Templari, si è concordata la data per la cerimonia e la
sottoscrizione del gemellaggio che si terrà a Gubbio, giovedì 11 Aprile 2013.

   Tanti gli Eugubini che hanno voluto essere presenti all'avvenimento e hanno raggiunto la vetta del Col di Lana in una giornata splendida, nonostante e a dispetto di previsioni meteo assolutamente avverse. Presenti anche due persone venute per l'occasione da Thann. A tutti la nostra associazione ha offerto un supporto logistico ed organizzativo, predisponendo anche il viaggio in autobus ed una permanenza di più giorni, mediante un adeguato programma.

   L'Avvenimento e l'iniziativa dell'Associazione ha ricevuto unanimi consensi ed è stato attentamente seguito da vari Social Network e dai mass media locali ed nazionali. Non è mancato nemmeno il plauso di soggetti istituzionali.

Corriere delle Alpi (1) e (2);
La Nazione (1) e (2);
Corriere dell'Umbria (1) e (2);
Qui Gubbio;
La voce;
Giornale dell'Umbria;             
Omelia del Vescovo Ceccobelli;
Lettera dell'ex sindaco Goracci;
GUBBIOoggi


 



                                              

<<< VAI ALL'INDICE GENERALE DELLA CRONACA

Vedi le News... Ultimissime!!! >>>

 

<<< Vedi gli Appuntamenti in...
 Agenda