Home Lascia il tuo messaggio E-mail Messaggi e Lettere di Eugubini nel Mondo
   CRONACA GIUGNO 2009
   
<<< TORNA ALL'INDICE CRONACA 2009         <<< TORNA ALL'INDICE CRONACA GENERALE
01 Giugno 2009: Condoglianze per la morte di Rino Zandonai
02 Giugno 2009: Festa dei Ceri Piccoli
03 Giugno 2009: Eccezionale grandinata su alcune frazioni di Gubbio
05 Giugno 2009: Gower un Eugubino... d'Australia nella Nazionale Italiana Rugby
06 Giugno 2009: I giovani e i Ceri: Concorso Grafico Pittorico “Oderisi da Gubbio”
09 Giugno 2009: Gubbio non riesce ad arrivare a Strasburgo e va poco a... Perugia!
14 Giugno 2009: Balestrieri in famiglia, in festa e in gara con una "sfida" inedita
22 Giugno 2009: Commemorati i 40 Martiri
30 Giugno 2009: Festa di S.Ubaldo a Thann

Vedi le News... Ultimissime!!! >>>

                                              Vedi le News... del mese successivo!!!

       Vedi le  News... del mese precedente!!!

                                                            

 

01 Giugno 2009 - Condoglianze per la morte di Rino Zandonai


  L’Associazione Eugubini nel Mondo esprime il suo profondo cordoglio per la scomparsa nell’odierna tragedia aerea di tre componenti dell'Associazione Trentini nel Mondo e in particolare di Rino Zandonai direttore del mensile dell'associazione, amico da sempre della nostra associazione. Ci sentiamo  fraternamente vicini nel dolore ai Trentini nel Mondo per questa grande perdita, condividiamo la sofferenza dei familiari delle vittime, senza dimenticare quanti altri hanno perso la vita nel tragico evento che ha avuto come protagonista un aereo Airbus A330-200 della compagnia francese Air France con 228 persone a bordo proveniente dal Brasile e diretto a Parigi, che è precipitato nell'Oceano Atlantico dopo aver attraversato una forte turbolenza.
   San Paolo, Ouro Fino, Curitiba, Piraquara, Zortea, Rodeio, Gaspar e Florianopolis, erano state le principali tappe della trasferta in Brasile compiuta da Rino Zandonai, dal 20 al 30 maggio.
   A San Paolo, Zandonai ha avuto un incontro con il Console generale d’Italia, Marco Marsilli, e con le comunità trentine di Santana e Santa Olimpia.
   Ad Ouro Fino (nello stato di Minas Gerais) il 22 maggio aveva presenziato all’inaugurazione del progetto di solidarietà promosso dal locale Circolo trentino, che ha portato alla realizzazione di una piscina per il trattamento fisioterapico dei bambini affetti da paralisi cerebrali
.

                                                     

02 Giugno 2009 - Festa dei Ceri Piccoli


   In una mattinata fredda ed iniziata con la pioggia, ma poi volta con decisione al bel tempo, i piccoli ceraioli di Gubbio hanno alzato i Ceri e puntualmente hanno iniziato la Festa dei Ceri Piccoli 2009.
    I Capitani: Riccardo Cicci (Primo) e Enrico Fumaria (Secondo) e i Capodieci: Lorenzo Ruspi per Sant’Ubaldo, Giorgio Pierini per San Giorgio e Edoardo Ghirelli per Sant’Antonio, hanno guidato i loro ceraioli nel rendere omaggio al nostro Patrono.

Capodieci di S. Ubaldo Lorenzo Ruspi con il Capocetta Lorenzo Sannipoli.

Capodieci di S. Giorgio Giorgio Pierini

Capodieci di S. Antonio
Edoardo Ghirelli

I nuovi Ceraioli: Paolo Pozzolini
18 mesi di età

   Il pomeriggio è stato dominato dal sole e la temperatura mite ha favorito una bella Festa dei Ceri Piccoli. I Capodieci, i Capitani con il trombettiere Riccardo Piergentili, hanno guidato i loro giovani ceraioli in una bellissima corsa fino alla Basilica di S. Ubaldo.
   La Festa dei Ceri Piccoli, pur essendone storicamente accertata l'esistenza già alla fine del 1800, è stata ripresa nel 1951 dall' Associazione Maggio Eugubino.

il trombettiere Riccardo Piergentili

Il Secondo Capitano Enrico Fumaria

Il Primo Capitano Riccardo Cicci

 


                                                     

03 Giugno 2009 - Eccezionale grandinata su alcune frazioni di Gubbio


   Nel pomeriggio un improvviso e forte temporale, con vento e grandine, si è abbattuto su Gubbio e soprattutto nelle frazioni circostanti, in particolare Mocaina, Semonte e Casamorcia.
   Sono stati segnalati allagamenti, strade invase da acqua e detriti e smottamenti di terreno, oltre che danni alle colture
agricole.



 
 Il temporale è durato circa un' ora, dalle 16 alle 17, la grandinata in certi punti ha raggiunto anche i 30 cm come è documentato dalle immagini che mostrano anche la montagna sopra la frazione di Casamorcia imbiancata come d’inverno.


                                                     

05 Giugno 2009 - Craig Gower un Eugubino... d'Australia nella Nazionale Italiana Rugby


   Tour estivo per la Nazionale Italiana Rugby che prevede tre test-match nell’Emisfero Sud: Il primo test-match sarà contro l’Australia sabato 13 giugno, sette giorni più tardi gli Italiani sfideranno nuovamente i Wallabies a Melbourne e domenica 21 si trasferiranno in Nuova Zelanda, a Christchurch, dove sabato 27 è in programma la terza ed ultima partita del tour contro gli All Blacks.
   Il nostro interesse per questo argomento scaturisce dal fatto che tra i
cinque esordienti selezionati per questo tour estivo in Australia e Nuova Zelanda dal Commissario Tecnico della Nazionale Italiana, Nick Mallett, c'è Craig Gower che, nato e cresciuto in Australia, è un campione riconosciuto ed una star del campionato australiano di rugby a XIII che, in Australia, conta su un numero di appassionati e praticanti ben superiore a quello del rugby a quindici.
   Ora
Craig Gower ha scelto di giocare con la maglia azzurra della nazionale italiana e ai molti che si chiedono come ciò sia possibile, lo stesso Craig ha risposto: “Mio nonno, Emidio Urbani, è di Gubbio e questo mi permette di avere il passaporto italiano e di poter giocare per la Nazionale. L’anno scorso ho fatto visita alla parte italiana della mia famiglia, sono orgoglioso delle mie origini e spero di poterle onorare indossando la maglia dell’Italia in questa tournèe”
“Come giocatore di rugby league – ha detto ancora Gower – ho raggiunto risultati importanti: ho vinto il campionato australiano, sono stato capitano della Nazionale…insomma, credo che fare meglio, fare di più, fosse difficile. Passare al rugby a quindici è stata una sfida, esordire con l’Italia sarà un onore e segnerà un nuovo momento della mia carriera. Ho trentun anni e credo di poter dare ancora molto alla Nazionale”.
   Craig Gower è nato in Australia il 29 aprile 1978, da Maria Urbani, figlia di Emidio il quale laggiù era emigrato, a ventanni, in cerca di lavoro. Emidio in Australia ebbe diverse occupazioni: dall'allevatore di pecore, a muratore, al lavoro in miniera dove, a seguito di un'esplosione, rimase anche ferito, ma miracolosamente si salvò e dopo un anno si ristabilì completamente. A trenta anni si è sposato in Australia ed ha avuto 4 figlie, di cui la maggiore è proprio Maria, la mamma di Craig.
   Grande e comprensibile è l'orgoglio di nonno Emidio per questo nipote che indossa la "maglia azzurra" dell'Italia e, per sentirsi utile anche lui, gli ha scritto l'inno italiano che Craig ora sta studiando!
   A Gubbio la restante famiglia Urbani, derivante dai fratelli di  Emidio (Sisto, Antonio e Salvatore) e dal
la sorella (Argene), è molto ben conosciuta anche per l'attività imprenditoriale in campo Agrituristico e nel settore della Ristorazione e Turistico Alberghiero.

   
                                                  

06 Giugno 2009 - I giovani e i Ceri: Concorso Grafico Pittorico “Oderisi da Gubbio”


   I Ceri attraverso le emozioni dei bambini, i loro sguardi e i loro sentimenti.
  
 Alla presenza delle
istituzioni ceraiole e delle autorità cittadine, si è svolta presso il Centro Servizi S. Spirito la premiazione del XXII Concorso Grafico Pittorico “Oderisi da Gubbio” organizzato dalla Famiglia dei Santubaldari, presieduta da Ubaldo Minelli.
   La manifestazione riservata ai bambini delle scuole materne ed elementari ha riscosso, come ogni anno, un grande successo e la giuria è stata a lungo impegnata per selezionare i lavori migliori ed assegnare i premi tra i tanti disegni pervenuti.
   Assegnati anche molti premi speciali extra giuria e cinque premi speciali (uno per ogni anno delle  scuole elementari) legati alla memoria del “Maestro Tonino Sannipoli” che nel 1987 realizzò i Ceri Piccoli che ancora vengono usati per la Festa.
   Con l’occasione è stata presentata “La canzone del Ceraiolo” dagli alunni della scuola “Ottaviano Nelli” diretti dal professor Maurizio Ceccarelli. Il testo in rima baciata, è nato da un’idea degli stessi studenti. Sono ben 70 gli elaborati dei ragazzi che hanno dato vita ad una canzone grazie al maestro Ceccarelli, autore della musica.
  I vincitori: Martino Mosca, Lorenzo Vantaggi, Cristiano Bocci (Scuola Materna); Emma Monacelli, Alessia Brugnoni, Matteo Monacelli (Elementari 1° Ciclo); Caterina Gaggiotti, Ilaria Dormicchi, Miriam Tittarelli (Elementari 2° Ciclo). A tutti i partecipanti è stata comunque consegnata una pergamena ed una medaglia in ricordo della manifestazione.

                                                     

 09 Giugno 2009 - Gubbio non riesce ad arrivare a... Strasburgo e va poco a... Perugia!


   Alle recenti Elezioni Europee, nonostante il grande successo personale, il Sindaco di Gubbio Orfeo Goracci non ce la fatta ad essere eletto deputato al Parlamento Europeo  di Strasburgo, in quanto il suo partito non ha raggiunto la quota minima del 4 % necessaria per avere dei propri parlamentari.
  Riportiamo parte della nota di ringraziamento e di riflessione di Goracci:
«Anche in politica bisogna imparare a chiamare le cose con il loro nome e cognome. E’ vero, il risultato delle Europee per la "lista comunista e anticapitalista" è deludente. Abbiamo perso!!! Certo, una legge “tagliola” fatta per eliminarci, che impedisce a chi ha ottenuto 1.050.000 voti di avere eletti, è stata determinante, ma se i comunisti non prendono almeno il 4% evidentemente c’è di che cosa riflettere e soprattutto ragionare: occorre capire perché la “nostra” gente (operai e ceti deboli) ci hanno voltato le spalle. Di questo discuteremo al prossimo comitato politico nazionale, già fissato per il 13 e 14 giugno a Roma [...] Agli incompetenti o ai prevenuti è sfuggito il dato più eclatante: un partito che in Italia prende il 3,4 % e in Umbria il 6,2 %, ha ottenuto a Gubbio il 24%, ovvero quasi 8 volte il dato nazionale e 4 volte quello regionale. [...] Tale straordinario risultato - e per questo ringraziamo e ringrazieremo pubblicamente gli Eugubini – credo vada ascritto a tutti i concittadini che hanno voluto dare la loro “spallata” per veder rappresentata la loro città anche in Europa (e se fosse scattato il quorum essendo il 2° dei non eletti e avendo in prospettiva le elezioni nazionali, la cosa non sarebbe stata impossibile) e credo sia figlio dell’apprezzamento che, anche in un voto “politico” come è quello europeo, tanti eugubini hanno verso il buon lavoro basato su capacità, correttezza, grande impegno, senso pratico, che io e i “miei” assessori e la maggioranza tutta, abbiamo dimostrato in questi 8 anni. Una grande fiducia che cercheremo di ripagare con ancora maggiore impegno. [...] E’ ora di lavorare non CONTRO Goracci ma PER GUBBIO. [...]   Tengo a sottolineare, con immenso “orgoglio”, i 758 voti presi nel Comune di Roma, perché quasi 3.000 preferenze sono giunte da fuori Regione.»

  Negli stessi giorni (6 e 7 giugno 2009) si sono svolte anche l'elezioni per il rinnovo del Consiglio della Provincia di Perugia: tra 30 consiglieri provinciali eletti, notiamo 4 consiglieri più il presidente per Città di Castello, altri 4 per Foligno ed un solo eugubino (Luca Baldelli).
Non è un grande risultato, evidentemente! Altrettanto evidentemente dobbiamo dire che le forze politiche eugubine, nel loro complesso, non stanno facendo tutto il necessario per inviare rappresentanti eugubini nelle sedi istituzionali che contano e ciò rappresenta un grave handicap per Gubbio.
Ormai la "crescia" è cotta e va mangiata così come è venuta! Ma guardando al futuro vediamo che il prossimo anno sarà rinnovato il Consiglio della Regione Umbria. Noi vogliamo custodire la speranza che la "Eugubinità" rappresenti la molla perchè le forze politiche ed economiche locali operino ascoltando l'obbligo morale e civile tendente ad inviare il maggior numero di Eugubini al Consiglio Regionale per dare a Gubbio quella rappresentatività che merita, che necessita e che da troppo tempo non ha!

                                                     

14 Giugno 2009 - Balestrieri in famiglia, in festa e in gara con una "sfida" inedita


   Tanti i soci della Società Balestieri che oggi si sono ritrovati presso il "Balipedio" insieme ad una rappresentanza dei Balestrieri di Sansepolcro e San Marino per passare una giornata di festa insieme anche alle proprie famiglie.

   Dopo un ricco pranzo dove, a sorpresa, ha fatto la sua prima comparsa il "risotto del Balestriere" (caratterizzato dai colori sociali), è stata disputata una
gara di tiro con la  balestra vinta da Claudio Boncompagni (Sansepolcro), al secondo posto si è classificato Francesco Morelli (Gubbio) e al terzo Silvano De Biagi (S. Marino).
   Apposite medaglie d'argento hanno rappresentato i premi per il vincitore e i due classificati, a consegnarle il Presidente Prof. Ubaldo Orlandi e il Vice Presidente Marcello Cerbella hanno chiamato: Gabriele Gambini (già responsabile del Centro di accoglienza Aldo Moro), Paola Minelli (attuale responsabile del Centro Aldo Moro) e la Dr.ssa Luisa Simoncini Rosset (benefattice della Società Balestrieri).

Il Maestro d'Armi Giampiero Bicchielli da consigli e illustra l'arma ai due sfidanti (Mons. Ceccobelli e Capitano Affinito)

   Il Pranzo è stato preceduto da una "sfida" inedita a colpi di tiri con la Balestra tra il Vescovo Mons. Mario Ceccolbelli e il Comandante della Stazione dei Carabinieri di Gubbio, Capitano Giangabriele Affinito.

  
   La sfida è terminata in assoluta parità, infatti le due verette (appositamente realizzate dal maestro d'armi Giampiero Bicchielli) si sono posizionate in punti vicini ma equidistanti dal centro del bersaglio.
  A ricordo dell'inedita sfida, il "tasso" con le relative verette sarà conservato ed esposto presso il Museo della Balestra, che recentemente si è arricchito di sei "pezzi" di grande valore donati alla Società dei Balestrieri dalla dottoressa Luisa Simoncini Rosset.

Il Presidente Ubaldo Orlandi con il Maestro d'Armi Giampiero Bicchielli proclama la parità della sfida alla presenza dei contendenti
 Mons. Ceccobelli e Capitano Affinito.

                   Vedi il tiro del Vescovo Ceccobelli su

   
                                                  

22 Giugno 2009 - Commemorati i 40 Martiri


  Commemorazione del 65° anniversario dell’eccidio dei 40 martiri, fucilati per rappresaglia dalle truppe tedesche all'alba del 22 giugno 1944.
   Fin dal primo mattino il
Mausoleo, dove riposano i Quaranta, è stato meta di un pellegrinaggio continuo di familiari, cittadini ed autorità. Celebrazioni pubbliche e funzioni religiose hanno scandito l'intera giornata, a cominciare dalla Messa officiata da Mons Ceccobelli, vescovo di Gubbio, alle ore 6.30, ora in cui avvenne la strage.
La città non dimentica le sue vittime e il Vescovo nel ricordare l’eccidio ha parlato di ferita che si cicatrizza, ma che lascerà sempre un segno doloroso. Le commemorazioni sono proseguite con la deposizione di corone di fiori presso i monumenti ai caduti da parte delle autorità civili e militari e all’edificio scolastico dove i martiri passarono le loro ultime ore di vita. Il consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze ha deposto fiori al Mausoleo, sul muro che conserva ancora le tracce della fucilazione. Poi la lettura dei nomi delle vittime. “Pace e libertà sono per noi valori fondamentali - ha detto il presidente dell’associazione Famiglie Quaranta Martiri, Marcello Rogari - non sono solo parole, ma sentimenti che ci appartengono e che vogliamo trasmettere a tutti, soprattutto ai più giovani”.
   Il sindaco Goracci ha precisato: “Siamo uno dei luoghi simbolo della negatività massima della reazione umana alla guerra il fatto che anche alla messa delle 6,30 il Mausoleo fosse pieno di cittadini dimostra come Gubbio non abbia dimenticato quel dolore, che è parte di una città intera. Mai più guerre, mai più stragi è proprio da qui che devono partire questi messaggi”.
   Presente anche Rosina Stame, presidente nazionale dell’Anfim (associazione nazionale famiglie italiane martiri caduti per la libertà della patria) la quale ha proposto un gemellaggio tra le città segnate da simili tragedie.
   Nella giornata di ieri era stato presentato il libro di Angelo Bitti “La guerra ai civili in Umbria (1943-1944)" opera che, come  ha spiegato lo stesso autore, è nata dal consultare la documentazione dell’eccidio dei fratelli Ceci di Marsciano, si è poi ampliata sino a trattare le tante stragi perpetrate in Umbria tra giugno e luglio del 1944 la cui memoria in alcuni casi si sta affievolendo.
  


   
                                                  

30 Giugno 2009 - Festa di S.Ubaldo a Thann


Appuntamento a Thann, in Francia, Alsazia, per la:



 

"Cremation
  des
  trois Sapins"

  (l'accensione dei tre Abeti).




   Thann, questa graziosa cittadina, è la "figlia primogenita di Gubbio"; essa ci ricorda la famosa storia del  dito di S. Ubaldo e con Gubbio rappresenta: "il più antico gemellaggio d'Europa".
   Dopo i grandi festeggiamenti dello scorso anno in cui si è celebrato il 50° anniversario della firma del “gemellaggio ufficiale” tra Thann e Gubbio, quest’anno si ritornava alla routine.
  Si poteva sospettare che la partecipazione degli eugubini a Thann quest'anno potesse essere in qualche modo limitata, ma invece, a riprova del fatto che il gemellaggio ha radici molto profonde, la presenza di Eugubini è stata numerosa. Oltre alla delegazione ufficiale del Comune di Gubbio rappresentata dal Presidente del Consiglio Comunale Antonella Stocchi, dall’Assessore Aldo Cacciamani e dal Consigliere Franco Lepri, c’è stata la presenza di un folto gruppo di eugubini che ha raggiunto Thann con un autobus organizzato della nostra associazione Eugubini nel Mondo.


  

   Nel programma della gita è stata inserita anche la visita della vicina città di Strasburgo, dove l'eugubina Wilma Del Frate e suo marito Patrick, che là vivono, hanno egregiamente guidato il gruppo nel tour della "Capitale d'Europa" sede anche del Parlamento Europeo.


 

 

 



 


  L’agenda del 30 giugno è stata fitta di impegni, nel pomeriggio il sindaco di Thann Jean-Pierre Baeumler ha voluto incontrare in maniera informale il gruppo di eugubini intrattenendosi a lungo con loro e proprio durante questo incontro al Sindaco è stato donato un artistico pannello raffigurante un caratteristico scorcio panoramico di Gubbio, realizzato dall’azienda artigiana eugubina “Gypsea” di Patrizia e Vittorio Cacciamani, presenti anche loro alla cerimonia.


   Dopo il ricevimento ufficiale in Comune, i Vespri solenni, in onore di S.Ubaldo nella magnifica Collegiale a Lui dedicata e gremita di folla fino all’inverosimile, dove hanno riecheggiato le note dell’Inno
O lume della fede cantato in italiano dal Coro di Thann, magistralmente diretto da Jean-Pierre Janton.

   La processione con la statua del Santo per le vie della città fino alla piazza dove gli “abeti” sono stati accesi secondo il consueto cerimoniale. La manifestazione è continuata con lo stupendo spettacolo di fuochi d’artificio. Quindi in Comune il tradizionale scambio di doni tra le delegazioni ufficiali: per la cronaca, la nostra Amministrazione Comunale ha fatto omaggio al Comune di Thann di eccellenti prodotti della nostra terra a cui ha fatto seguito la “firma del libro d’oro” da parte dei tre “crematores” del 2009.


   Quest’anno i tre “Sapins” sono stati accesi rispettivamente: dall’Arcivescovo di Strasburgo, Mons Jean-Pierre Grallet e da Madame Christiane Kammerer, infermiera "crocerossina" che durante la seconda guerra mondiale ha operato anche in Italia; l’ultimo abete è stato acceso contestualmente da Fernand Klèthi e Joseph Garnier, membri fondatori dell’ ufficio dello sport di Thann.
   La festa di quest’anno ha rappresentato anche l’occasione per la pubblicazione di un interessante libro “Histoire(s) de Thann”, una cronologia della storia di Thann dal 1161 al 1918, a firma di Jean-Paul Dumel.

   L’ospitalità riservata agli Eugubini da parte del Comune di Thann e dell’Ufficio del Turismo  è stata eccezionale, come sempre, e a nessuno è sfuggito anche il grande impegno di tutta la famiglia di Tino Calligaro, grande amico di Gubbio, che si enormemente adoperata per rendere piacevole il soggiorno di tutti gli Eugubini presenti.



   
                                                  

Vedi le News... Ultimissime!!! >>>

                   Vedi le News... del mese successivo!!!

       Vedi le  News... del mese precedente!!!  

                                        <<< TORNA ALL'INDICE CRONACA 2009

<<< TORNA ALL'INDICE GENERALE DELLA CRONACA