Home Lascia il tuo messaggio E-mail Messaggi e Lettere di Eugubini nel Mondo
   CRONACA MAGGIO 2014
   
<<< TORNA ALL'INDICE CRONACA 2014         <<< TORNA ALL'INDICE CRONACA GENERALE
01 maggio 2014: Capitani e Capodieci 2014
03 maggio 2014: Presentato il libro "La Festa dei Ceri"
04 maggio 2014: I Ceri ritornano in Città
10 maggio 2014: Inaugurazione della mostra “Brocche d’autore” 2014
11 maggio 2014: La rivista del "Santuario di S. Ubaldo" on line
12 maggio 2014: Programma della Festa dei Ceri 2014
12 maggio 2014: Informazioni Meteo x la Festa dei Ceri
14 maggio 2014: La Cucina dei Muratori per i Ceri
15 maggio 2014: "Festa dei Ceri"
16 maggio 2014: Festa di S. Ubaldo
18 maggio 2014: Festa dei "Ceri Mezzani"
24 maggio 2014: Festa dei Ceri a Jessup in Pennsylvania
25 maggio 2014: Palio della Balestra, a Gubbio

Vedi le News... Ultimissime!!! >>>

                         Vedi le News... del mese successivo!!!

       Vedi le News... del mese precedente!!!

                                                            

 

1 Maggio 2014 - Capitani e Capodieci 2014


Mauro Tognoloni (Primo Capitano)
Luca Grilli (Secondo Capitano)
Luigi Pierucci (Capodieci di S. Ubaldo)
Massimiliano Tosti (Capodieci di S. Giorgio)
Fabio Latini (Capodieci di S. Antonio)
 

                                              

03 Maggio 2014 - Presentato il libro "La Festa dei Ceri"


   Questo libro si potrebbe definire come una guida sulla Festa ed infatti come tale è nata, per iniziativa della edizioni Quattroemme, e si aggiunge ad una collana “Q guide” su luoghi o monumenti umbri. Per la prima volta un volume di questa collana affronta un bene immateriale come la Festa dei Ceri. L’idea è innovativa, perché una guida focalizzata solo sulla Festa mancava.
   Evidentemente la casa editrice ha capito l’importanza che la Festa riveste non solo per gli eugubini - è ovvio - ma anche per l’Umbria e per l’Italia.
   Per la redazione dell’opera sono state coinvolte, assegnando loro uno spazio, tutte le organizzazioni che danno vita alla Festa: Comune, Diocesi, Università dei Muratori, il Maggio Eugubino e le tre Famiglie Ceraiole. Questo rappresenta una grande novità: un testo condiviso.
   Figurano come autori della pubblicazione tre apprezzati studiosi eugubini: Fabrizio Cece, massimo esperto dell’archivio locale e cultore della storia eugubina, Ettore Sannipoli, autorevole storico dell’arte e profondo conoscitore della cultura della città, e Vincenzo Ambrogi, medico, ma anche studioso di tradizioni eugubine ed autore – 20 anni fa – di un fortunato libro sulla Festa dei Ceri.
  
Il libro si indirizza sia agli eugubini in cerca di richiamare rapide informazioni sulla loro importante tradizione, sia ai forestieri che vogliano conoscere ed approfondire questa strana e misteriosa manifestazione. Ne è venuto fuori un libro formato tascabile di circa 150 pagine, che affronta in maniera sintetica, ma efficace, i principali aspetti della Festa, e che getta una luce anche su quelli considerati più “segreti”, compresi quelli culinari.
   La guida è corredata da un simpatico ed esaustivo dizionarietto della terminologia e delle locuzioni “ceraiole” e da una traduzione integrale in lingua inglese di molte parti del libro, a sottolineare una volta di più il carattere divulgativo dell’opera ed universale della Festa.

                                                  

4 Maggio  2014 - I Ceri ritornano in Città


   "prima domenica di Maggio": I Ceri sono stati riportati in città dalla Basilica di Sant'Ubaldo dove erano stati deposti, come sempre, a conclusione della festa dello scorso anno.
   In una giornata meteo davvero inclemente, caratterizzata da pioggia e bassa temperatura, si è comunque svolto il primo vero atto che prelude la grande festa del 15 maggio 2014.

   Celebrata in Basilica la S
anta Messa alle ore 8.00 i Ceri sono stati portati in  città e collocati nella Sala dell'arengo dentro il Palazzo dei Consoli.

   Poi, tutto come sempre: la colazione con la "coradella" per tutti, seguita dal pranzo grandioso, a base d'agnello, per oltre 650 persone, preparato dall'Università dei Muratori nelle sale degli Arconi, sotto Piazza Grande.

   Per l'occasione, come è tradizione, è uscito il periodico "Via ch'eccoli" che, giunto alla 39° edizione, quest’anno è accompagnato da un inserto a firma di Raniero Regni, dal titolo "Il segreto dei Ceri, anima e forme della festa"

 

10 Maggio 2014 - Inaugurazione della mostra “Brocche d’autore” 2014


Inaugurata sabato 10 maggio la
 
mostra “Brocche d’autore” 2014
presso il Palazzo dei Consoli,
 Sezione Archeologica del Museo Comunale
Via Gattapone e le vetrine dei negozi del Centro Storico
10 maggio – 2 giugno
   La mostra Brocche d’autore, organizzata dall’Associazione Maggio Eugubino, è giunta alla tredicesima edizione. Con le finalità di sempre: allestire una significativa esposizione tesa a sottolineare il rapporto tra i Ceri e la ceramica d’arte contemporanea.
   L’intento della mostra è infatti quello di
«arricchire le tradizionali manifestazioni di maggio per mezzo di un’iniziativa culturale pertinente al clima festivo, tale da destare l’interesse sia dei visitatori sia degli eugubini, ma anche opportunamente legata al settore della ceramica di artigianato artistico, assai rilevante nella nostra città, con delle proposte di alta qualità relative a uno dei prodotti tipici - anzi emblematici - dell’odierna maiolica eugubina, vale a dire le brocche dei Ceri.
   L’iniziativa consiste nella creazione di inedite brocche dei Ceri da parte di artisti della ceramica informati sulla tipologia di questi manufatti, nonché sulla funzione e sul valore simbolico dei ‘contenitori rituali’, secondo le interpretazioni fornite dai principali studiosi della Festa dei Ceri dall’Ottocento ai nostri giorni. Essa rappresenta, quindi, anche un terreno di ricerca intorno a uno specifico e caratteristico oggetto, sul quale potranno via via intervenire numerosi artisti della ceramica, interpretandone forme e decorazioni, tanto da rendere possibile nel tempo la costituzione di una collezione a testimonianza di un gusto e di una creatività che proprio iniziative del genere intendono stimolare e favorire»
.
   Anche quest’anno si è deciso di esporre nelle vetrine dei negozi del Centro Storico, grazie alla disponibilità dell’Associazione Gubbio fa Centro, tutte le brocche realizzate nel corso delle precedenti edizioni della mostra.
   La creazione delle brocche d’autore 2014 è stata affidata all’eugubino Luigi Stefano Cannelli, al sigillano Roberto Fugnanesi e alla colombiana naturalizzata brisighellese Martha Pachon Rodriguez.

Luigi Stefano Cannelli
   Nato a Roma nel 1956, ha compiuto in questa città gli studi artistici, diplomandosi in Scenografia presso l’Accademia di Belle Arti. Importante per la sua formazione l’incontro con gli ideali estetici di Yannis Tsarouchis e Balthus, che proponevano un sincero e originale ritorno alla pittura e al figurativo. Negli anni ’80 completa la sua formazione di Scenografo nell’ambito del Teatro Lirico e di Prosa. Dal 1990 inizia la sua collaborazione con Tito Schipa jr. Nel settore delle arti figurative, ha avuto un primo periodo interpretabile in chiave citazionista, ma che, in effetti, è stato un periodo fecondo di ricerca stilistica di studio delle molteplici tecniche d’immagine esperite dal Medioevo ai nostri giorni; a tal proposito, significativi sono stati gli incontri durante gli anni Settanta con gli artisti Giovanni Barbisan, che lo ha avviato alla tecnica dell’incisione ad acquaforte, e Romano Parmeggiani che lo ha introdotto allo studio delle antiche tecniche della tradizione italiana, come ad esempio la ‘tempera all’uovo’. Ma l’incontro che è stato determinante per la sua formazione è stato nei primi anni Ottanta quello con Giorgio Tempesti, storico e critico d’arte, che lo ha aiutato, attraverso una ricerca durata quasi vent’anni, ad approdare a risultati interessanti ed originali che definiscono l’attuale linguaggio stilistico e poetico. Ricorrenti e qualificate sono le sue esperienze nel campo della maiolica d’arte, condotte prevalentemente nella bottega ceramica eugubina di Giampietro Rampini.

Roberto Fugnanesi
   Nato nel 1965 a Sigillo, si diploma nel 1983 presso l'Istituto Tecnico Agrario di Fabriano. Frequenta la Facoltà di Agraria, corso di laurea in Scienze Forestali, a Firenze. Inizia la sua carriera artistica come pittore, partecipando ad alcune estemporanee e collettive, per poi approdare a mostre personali nella natia Sigillo, a Gualdo Tadino e a Cagli. Dopo aver lavorato per diversi anni come responsabile commerciale in un'azienda di ceramica artistica umbra, nel 2002, assecondando il suo talento creativo e la volontà di esprimersi in prima persona nel campo della ceramica, inizia la propria attività impiantando un piccolo laboratorio artigianale nel cuore del parco di Monte Cucco, dove crea oggetti unici, pulsanti di vita e raffinata ironia, frutto di una continua appassionata ricerca tecnica e formale, che gli permette di giocare a proprio piacimento e in modo confidenziale con la materia. Nel 2009 partecipa alla Triennale della Ceramica di Gualdo Tadino con due opere, venendo inserito nel catalogo, e a diverse edizioni del concorso internazionale di Carouge, in Svizzera. È invitato alla mostra “Chicchere oggi. La cioccolata in tazza nel segno della ceramica contemporanea”, organizzata dalla Fondazione Lungarotti nel Museo del Vino di Torgiano (ottobre - novembre 2011). La sua ceramica è presente in gallerie d'arte contemporanea a San Gimignano, Todi, Roma. Dal 2013 inizia la collaborazione con un'importante azienda negli Stati Uniti, per la quale realizza manufatti per eventi artistico culturali.

Martha Pachon Rodriguez
    Nata a Santa Fe de Bogotà, in Colombia, si è laureata in Educazione per l’Infanzia e successivamente in Belle Arti all’Università Surcolombiana di Neiva nel 1995. Si è perfezionata in Italia all’Istituto d’Arte per la Ceramica di Faenza, acquisendo la specializzazione in Gres e Porcellana. Ha iniziato la sua carriera come docente di Educazione Artistica nel 1990, proseguendo fino al 2000, presso l’Istituto Superiore INEM di Neiva, Colombia. Contemporaneamente, dal 1996 al 2000, ha insegnato Scultura e Progettazione presso l’Università Surcolombiana e, dal 1997 al 1999, è stata docente di Teoria del Colore e Design di Tessuti alla Facoltà di Design e Moda della “Corporaciòn Universitaria” di Neiva. Attualmente e membro dell’IAC International Academic of Ceramics, collabora come assistente editoriale della rivista italiana e internazionale d’arte ceramica e cultura “La Ceramica in Italia e nel mondo” di Milano. Tra le sue più recenti mostre personali ricordiamo: “Containers and Instruments”, Galleria L’Évènement, Vallauris (2006); “Hilos” Banca di Romagna, Faenza (2008); “Il giardino Invisibile, Istallazioni”, Oratorio di San Sebastiano, Forlì (2010); 2010 “Hilos –Istallazioni”, Chiesa di S. Croce, Avigliana, Torino (2010); “Porcelaines” Atelier Orange, Parcours Céramique Carougeois, Ginevra (2011); “Martha Pachon Rodriguez” Galleria “Ancienne Poste”, Toucy (2012); “Martha Pachon Rodriguez”, AbOvo Gallery, Todi (2012); “l’Abito della Festa” Istallazioni, Museo della porcellana Gianetti, Saronno (2013).


                                                  
Maggio 2014 - La rivista del "Santuario di S. Ubaldo" on line !

    33 anni fa, nel marzo 1981, usciva il primo numero de il "Santuario di Sant'Ubaldo" che negli anni ha fatto conoscere agli eugubini le immagini, le notizie, le iniziative e la vita che si svolge intorno al Corpo incorrotto del Nostro Patrono e della sua Basilica.
   In questi trentatre anni li "Santuario di Sant' Ubaldo" è entrato nelle case di tanti Eugubini sia a Gubbio che nel Mondo portando ovunque la gioia dell'appartenenza al popolo di S.Ubaldo.

    Dal gennaio dell'scorso anno, i frati francescani hanno lasciato la Basilica che è ritornata sotto la diretta giurisdizione del Vescovo Mario Ceccobelli che ha affidato l'incarico al suo vicario Mons. Fausto Panfili e ad un giovane sacerdote Don Stefano Bocciolesi.
    Il bollettino, che nell'ultimo periodo non era uscito con grande regolarità, è ricomparso subito e vuole essere ancora la voce del Santuario anche per i tanti Eugubini sparsi nel mondo, come ha scritto il Vescovo Ceccobelli:
    «Il Bollettino, che ha avuto la sua massima diffusione durante il rettorato di Padre Igino Gagliardoni, tornerà non solo nelle case di Gubbio, ma anche in quelle degli eugubini sparsi nel mondo. E sono moltissimi, disseminati in tutti i continenti. Attraverso questo prezioso strumento potranno conservare il contatto con sant’Ubaldo e con Gubbio, addolcendo così la nostalgia per loro città, con le sue case assiepate sotto lo sguardo protettore del Santo, che veglia dall’alto del suo monte».

Puoi scaricare e leggere
 il nuovo numero
del

Santuario di Sant'Ubaldo


libero-free

(occorre qualche attimo di pazienza)
 

Abbonati per ricevere
la rivista
 direttamente a casa tua
e per aiutare la sua
pubblicazione
 


                                                            

12 Maggio 2014 - “Programma della Festa dei Ceri 2014”


13 MAGGIO
ore 18.30 – Triduo nella Chiesetta dei Muratori
ore 19.00 – Suonata del Campanone

14 MAGGIO
ore 18.30 – Triduo nella Chiesetta dei Muratori
ore 19.00 – Suonata doppia del Campanone


15 MAGGIO
ore 5.45 – I tamburi danno la sveglia ai Capitani
ore 6.15 – Raduno dinanzi la Chiesetta dei Muratori per andare al Cimitero
ore 6.45 – Visita al Cimitero
ore 7.15 – Raduno in piazza S. Pietro e corteo verso la Chiesetta dei Muratori
ore 7.45 – S. Messa nella Chiesetta dei Muratori – estrazione dei Capitani dei Ceri  per l'anno 2015
ore 8.45 – Corteo dei Santi verso Piazza Grande
ore 9.15 – Raduno dei Ceraioli a Borgo S. Lucia e consegna del Mazzolino dei Fiori
ore 9.45 – Sfilata dei Ceraioli per le vie della Città
ore 11.30 – Alzata dei Ceri a Piazza Grande
ore 16.45 – Processione con la reliquia e la statua di S. Ubaldo
ore 18.00 – Corsa dei Ceri
ore 20.00 – Arrivo alla Basilica di S. Ubaldo
ore 20.30 – Processione dei Santi


 

12 Maggio 2014 - Informazioni Meteo x la Festa dei Ceri


  Qualche preoccupazione per le condizioni atmosferiche del 15 maggio francamente esistono!

  Le Previsioni sono:
      "Tempo  variabile"

              

  

Noi confidiamo anche nel non rispetto del detto popolare che vuole per il giorno dei Ceri un tempo simile a quello del 25 aprile e quest'anno... purtroppo ha piovuto!
 

         
 Il 15... vedremo !!!!

 

                                                                

14 Maggio 2014 - La Cucina dei Muratori per i Ceri


   Nella cucina, sotto gli Arconi, allestita dall'Università de Muratori fervono i preparativi per la colazione e il pranzo dei ceraioli del 15 maggio.
   Oltre 16 quintali di baccalà sono stati cucinati, insaporiti con una salsa preparata con una ricetta gelosamente custodita dai mastri muratori. Tutto procede secondo programma.

   Sono state preparate
8.500 porzioni di baccalà, di cui un gran numero  viene posto in vaschette di alluminio che saranno acquistate, portate a casa per essere consumate in famiglia questa sera.
   Grande lavoro anche nelle taverne delle Famiglie Ceraiole che si preparano alla grande affluenza di questa sera e di domani.
   La benedizione dei Capitani e Capodieci presso la Chiesetta dei Muratori alle 18.00, ha rappresentato un importante momento partecipativo come pure una enorme folla ha seguto in Piazza grande il "Doppio" del Campanone alle 19.00.
   Grande impegno da parte della emittente televisiva locale (TRG) per garantire la
diretta televisiva della festa anche su internet.

                                                 

15 Maggio 2014 -  "Festa dei Ceri"


   Dopo i tanti timori derivanti dalle cattive previsioni meteo una bella e splendida mattina, un pomeriggio fresco ma senza pioggia hanno fatto da cornice ad una Festa dei Ceri eccezionale.

   Quindi la Festa, alla presenza di un pubblico allegro e numeroso, si è svolta con il consueto ed incredibile coinvolgimento di tutto il popolo cosicché l'omaggio al Patrono S.Ubaldo si è ripetuto con lo slancio e la devozione di sempre!!!

  I tre Capodieci (Luigi Pierucci di Sant'Ubaldo, Massimiliano Tosti di San Giorgio e Fabio Latini di Sant'Antonio) dopo una sfilata che ha rapidamente raggiunto Piazza Grande dove l'alzata si è svolta in perfetto orario, nel pomeriggio hanno guidato i rispettivi ceraioli in una corsa perfetta appena offuscata da una caduta del Cero di S. Antonio lungo "l'Alzatella" caduta che poi stava per ripetersi all'altezza della fonte della "Calata dei Neri" dove al Cero è stato miracolosamente impedito di toccare terra.

   Nonostante il 15 maggio quest'anno fosse di giovedì, che si pensava non avesse favorito l'arrivo di tanta gente, i Ceri hanno corso tra una folla enorme ed esultante.

  Splendida la Festa ed appassionante la corsa!  I Ceri, al loro arrivo in Basilica, dopo una corsa bella e travolgente, erano vicinissimi per cui al Cero di S. Ubaldo non è stato possibile chiudere la porta del chiostro di fronte al Cero di S. Giorgio e pertanto, nel pieno rispetto della tradizione che vuole in questo caso che tre Ceri entrino insieme, così è avvenuto.

    I Capitani, Mauro Tognoloni e Luca Grilli  hanno guidato ceraioli ed eugubini in una giornata sicuramente degna di essere ricordata.

   Tanti gli Eugubini ritornati da ogni angolo del mondo per rivivere la Festa. Inoltre tanti i turisti arrivati appositamente e tanti i vip presenti.

   Numerose le delegazioni provenienti dalle città gemellate di: Jessup e Thann

     Grazie alla tradizionale e consolidata collaborazione con Trg - Tele Radio Gubbio che trasmette da oltre 25 anni le immagini in diretta della Festa dei Ceri, è stato possibile offrire, attraverso un link con il sito internet www.trgmedia.it  le immagini in diretta della Festa dei Ceri 2014.  Questo ha consentito agli "Eugubini nel mondo" di poter vedere in diretta le immagini della propria festa, dall’alzata fino in cima al monte Ingino. Oltre Sei ore di diretta TV per raccontare e documentare le emozioni del 15 maggio, a beneficio di chi era impossibilitato a viverle dal vivo. E' stato calcolato che nella sola giornata odierna sono stati migliaia gli accessi internet durante la diretta.

Anche su tanti sono i momenti della festa documentati in video anche amatoriali, ne evidenziamo alcuni:
La prova dei Ceri (qualche giorno prima)
La sveglia
L'alzata (1) + (2)
+ (3)
Calata dei Neri
Corso Garibaldi (1°) + Corso Garibaldi (2)
Mercato
Via dei Consoli,
Girate della sera
3° stradone
Ultimo stradone
Arrivo in Basilica

Intera Diretta di TRG dei Ceri 2014
 (5 ore)

 

 



                                                

16 Maggio 2014 - Festa di S. Ubaldo


  La statua di S.Ubaldo, è stata trasferita, come da recente tradizione, al Duomo dalla Chiesetta dei Neri, dove era stata depositata la sera del 15 al termine della Processione che ha dato il via alla Corsa dei Ceri.
   Il
cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia, assieme al cardinale Miloslav Vlk, arcivescovo emerito di Praga, al vescovo di Gubbio Mons. Mario Ceccobelli
e al vescovo emerito Mons. Pietro Bottaccioli ha celebrato il solenne pontificale in Cattedrale, in onore di Sant’Ubaldo nel giorno della sua Festa.
   In una Cattedrale gremita di fedeli sono presenti la Commissaria Maria Luisa D'Alessandro
, i sindaci delle altre città componenti la Diocesi di Gubbio, i rappresentanti dell’autorità militari nonché i rappresentanti della città gemellata di Thann.

Ha celebrato il cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia e il cardinale Miloslav Vlk, arcivescovo emerito di Praga, qui ritratti insieme al Vescovo emerito Pietro Bottacciolial Vescovo Mario Ceccobelli e Don Mirko Orsini.
Ma erano presenti anche Domenico Sorrentino, vescovo di Assisi, Renato Boccardo, arcivescovo di Spoleto, Ernesto Vecchi, amministratore di Terni, Domenico Cancian, vescovo di Città di Castello, Gualtiero Sigismondi, vescovo di Foligno, Benedetto Tuzia, vescovo di Orvieto, Giuseppe Chiaretti, vescovo emerito di Perugia.

  Presenti alla funzione religiosa anche i protagonisti della Festa dei Ceri: i Capodieci (Luigi Pierucci di Sant'Ubaldo, Massimiliano Tosti di San Giorgio e Fabio Latini di Sant'Antonio) e i Capitani (Mauro Tognoloni e Luca Grilli) assieme ai Presidenti della Famiglie Ceraiole, del Maggio Eugubino, dell’Università dei Muratori, della Società dei Balestrieri, dei Sbandieratori, delle altre corporazioni di arti e mestieri e della nostra Associazione Eugubini nel Mondo.


   Nell'occasione è stato anche ricordato il 25° dell'ordinazione episcopale del Vescovo emerito Mons. Pietro Bottaccioli avvenuta proprio il 16 maggio del 1989. Un libro che racchiude tante testimonianze sulla figura e sull'operato di "Don Pietrino" è stato illustrato del Vescovo Ceccobelli ed offerto a tutti i presenti.


 

La delegazione della città di Thann con il Vescovo emerito Pietro Bottaccioli

Il Vescovo Bottaccioli con i "Cantores Beati Ubaldi"

   Nel pomeriggio solenne celebrazione anche in Basilica, infine alle ore 18 il tradizionale Concerto di S. Ubaldo, tenuto nella chiesa di Santa Maria, dalla Banda comunale di Gubbio diretta da Nolito Bambini.
   Nella serata infine presso il Park Hotel Ai Cappuccini la tradizionale
"Cena degli eugubini lontani", un momento conviviale organizzato dalla Ass. Maggio Eugubino, dal lontano 1958.
 

                                              

18 Maggio 2014 - Festa dei "Ceri Mezzani"


    Una giornata molto bella dal punto di vista meteo ha fatto da sfondo alla Festa dei Ceri Mezzani.

   Sebastiano Cappannelli  e Davide Bastianelli, rispettivamente primo e secondo Capitano, insieme ai Capodieci (Lorenzo Calzuola per il Cero di Sant'Ubaldo, Nicolò Vagnarelli per San Giorgio e Francesco Cipiciani per Sant'Antonio) hanno dato il via ad una giornata di Festa contrassegnata da una bella e serena allegria.   
   Spettacolare e al giusto orario (circa le 11.30) l'alzata, fragorosa e gioiosa la mostra, poi alle 18.00 la frenetica corsa, appassionante e incontenibile com'è da sempre quella dei nostri giovani ceraioli. 

   Alla cronaca va ascritta una lieve penduta di S.Antorio all'inizio si via Cavour, ma tutti e tre i Ceri hanno fatto una grande corsa. Infine, all'arrivo in Basilica, il Cero di S.Ubaldo è riuscito a chiudere la Porta del chiostro della Basilica.
  
Poi, al canto dell'Inno a S. Ubaldo, il ritorno in città delle statue dei Santi.
   Come per il 15 maggio gli "Eugubini nel Mondo" hanno avuto la possibilità di seguire la corsa in diretta su internet, grazie al collegamento con il sito di Tele Radio Gubbio.                        


                                              

24 Maggio 2014 - Festa dei Ceri a Jessup in Pennsylvania


   Si è svolta a Jessup (Pennsylvania) la Festa dei Ceri 2014.

   I capodieci “americani”: Ron Augelli  (S.Ubaldo), Jamie Chorba  (S.Giorgio) e Enrico Anelli  (S.Antonio), con il Capitano dei Ceri Richiard Pirrami, hanno guidato i loro ceraioli in una grande corsa che ha ben onorato S. Ubaldo anche al di là dell’oceano.

   Jessup: i capodieci 2014: S.Giorgio: Jamie Chorba - S. Ubaldo: Ron Augelli - S.Antonio: Enrico Anelli e il capitano dei Ceri Richiard Pirrami.

   Per la cronaca, la giornata che prometteva piuttosto male dal punto di vista meteo, alla fine si e' mostrata piuttosto clemente e ha permesso lo svolgimento di una travolgente corsa terminata come consuetudine sul terreno erboso dello stadio. Purtroppo la corsa stata caratterizzata da una improvvisa caduta del Cero di S. Ubaldo forse favorita anche dalla presenza di un filo del telefono che attraversava la strada ad una altezza minore di quella del Cero che comunque non ha riportato danni particolari.

   Quest'anno, dopo l'arrivo, nel 2013, della grande Statua di S.Ubaldo da utilizzare per la processione che precede la corsa dei Ceri, la nostra Associazione Eugubini nel Mondo ha portato in terra d'America una
preziosa reliquia di S. Ubaldo che il vescovo di Gubbio, Mons Mario Ceccobelli, ha inserito all'interno di una "croce" che l'associazione ha provveduto a donare al Comune americano e all'ente organizzatore la Festa (St Ubaldo Society) e che e' stata portata in processione davanti la statua, come e' consuetudine durante la festa madre di Gubbio.
   Grande e' stata la devozione del popolo e dei ceraioli americani che durante il percorso della processione si sono avvicinato alla reliquia, manifestando la propria devozione.

 

La reliquia sarà conservata all'interno della Cappella di S.Ubaldo che recentemente e' stata realizzata a Jessup

   Inoltre durante il lungo percorso della Processione tanti ceraioli hanno ripetutamente messo le loro spalle sotto le stanghe della statua, spesso lasciando questo onore anche ai vecchi ceraioli e alle persone anziane che si trovavano lungo le vie.
   Il giorno successivo la festa, la statua è stata collocata all'interno della Cappella di S. Ubaldo, dove resterà in attesa della festa del prossimo anno.

   Presente anche una piccola delegazione di Eugubini di cui hanno fatto parte, tra gli altri, oltre al nostro presidente, anche Massimiliano Tosti(Capodieci del Cero di S. Giorgio 2014), Francesco Valentini e Alessandro Pierotti. Delegazione che ha ricevuto una grandissima accoglienza, caratterizzata da tante premurose attenzioni.

  Tutta la giornata si è svolta con la solita allegria ceraiola e tanti sono stati anche gli eugubini "originari di Jessup" che sono ritornati alla loro patria di origine favoriti anche dal fatto che la festa si svolge in un week-end lungo, giacché anche il lunedì successivo negli States è festa x il "Memorial Day".

  E' stato calcolato che circa 15.000 persone siano state presenti alla festa che ha ricalcato le grandi linee del programma della "Festa madre": così tutto è cominciato con la visita al cimitero, a cui ha fatto seguito la colazione e quindi la sfilata dei ceraioli con partenza dalla Cappella di S. Ubaldo (dove sono custoditi sia i Ceri che i Santi) e arrivo alla chiesa di S. Michele (che dallo scorso anno ha sostituito quella tradizionale di S. Maria Assunta).

   Dopo la S.Messa ceraioli e folla hanno riempito la piazza attigua dove i Ceri sono stati alzati.  

    Durante la successiva mostra i Ceri hanno visitato buona parte delle case della città, prima di essere posizionati sul luogo della partenza per la Corsa.

   La corsa nel pomeriggio, preceduta dalla processione con la statua di S.Ubaldo, è iniziata con la benedizione impartita da un anziano sacerdote con la reliquia di S. Ubaldo e si è svolta, nonostante la caduta di S. Ubaldo, senza eccessivi danni per i Ceri che hanno corso tra una folla entusiasta e festante.

Al termine Ceri e santi sono stati riposti nella Cappella di S. Ubaldo e la festa è continuata nelle rispettive taverne fino a tarda notte.
 

 


    Il Giorno successivo (domenica): festa dei Ceri Piccoli con i "vecchi" Ceri Piccoli donati dall'Ass. Maggio Eugubino ai bambini di Jessup nel 1978.

L'attesa
La Vigilia, parata e "Tavola bona"
Corsa dei Ceri (1° parte)
Corsa dei Ceri (2° parte)
Festa dei Ceri Piccoli
Foto Varie
Video (in preparazione)

                                              

25 Maggio 2014 - Palio della Balestra, a Gubbio


   In una bella e calda domenica di maggio, a Piazza Grande, si è svolto il Palio della Balestra 2014.

   Edizione storica che rappresenta il 554° anno dalla prima edizione documentata, del 1461, allorquando al Palio assistette Battista Sforza, moglie di Federico da Montefeltro, come racconta Ser Guerriero:
    "La domenica se balestrò el palio, et la compagnia de sancta Crocie andò con molte donne a fare compagnia a madonna [Battista Sforza] la quale andò a vedere balestrare".

 

 

 

    Dopo la vittoria dello scorso anno, i Balestrieri di Gubbio hanno ripetuto il successo, conquistando il Palio con Forti Giuseppe, ma sono riusciti a conquistare anche il secondo posto con Andrea Rueca, ed il terzo con Gabriele Rogari.

  Grazie al bel tempo i presenti hanno potuto godere del consueto e magnifico spettacolo degli Sbandieratori di Gubbio.
   Soddisfazione per la vittoria è stata espressa dal presidente, Marcello Cerbella alla consegna del Palio realizzato dall’artista toscano Massimo Sonnini.



   Il Palio del 2014 è stato disputato a ricordo di Franco Procacci, vincitore del Palio del 1977, famoso per gli innumerevoli tiri con la balestra che ripeteva di continuo, tantoché, non appena appoggiata l’arma sul banco dopo lo sgancio, correva verso il bersaglio per riprendere la freccia e subito si preparava per il prossimo tiro. E’ stato un grande esempio di educazione, rispetto e attaccamento alla Società.

 
 Ora l’appuntamento con i Balestrieri di Sansepolcro è per la seconda domenica di settembre in Piazza Berta, nella città toscana.
  Gubbio e il
Campanone invece rivedranno i nostri Balestrieri il 14 di agosto per il Torneo dei Quartieri.
 

                                               

Vedi le News... Ultimissime!!! >>>

      Vedi le News... del mese successivo!!!

       Vedi le News... del mese precedente!!!

              <<< TORNA ALL'INDICE CRONACA 2014

<<< TORNA ALL'INDICE GENERALE DELLA CRONACA