Home Lascia il tuo messaggio E-mail Messaggi e Lettere di Eugubini nel Mondo
   NEWS del "Maggio Eugubino"
   
<<< TORNA AL  "MAGGIO EUGUBINO"
 
Vedi le News dei Muratori >>>
Vedi le News dei Santubaldari >>>
Vedi le News dei Sangiorgiari >>>
Vedi le News dei Santantoniari >>>

 

14 Gennaio 2021 - Rinnovo del Consiglio di Amministrazione (2021-2023)


    Il nuovo Consiglio del Maggio Eugubino si è riunito nella sala del Refettorio presso la Biblioteca Sperelliana per eleggere le nuove cariche sociale per il triennio 2021−2023.
    In rispetto delle regole anticovid si è proceduto alle votazioni a scrutinio segreto delle cinque cariche previste dallo Statuto. Il Consiglio ha espresso in seno ai 19 consiglieri eletti dai soci le seguenti preferenze:
    Cancellotti Marco: Presidente; Satiri Robert: Vicepresidente; Minelli Roberto: Tesoriere; Procacci Silvia: Segretario; Gini Ubaldo: Direttore Responsabile de L’Eugubino.
    Il Presidente uscente Lucio Lupini è stato votato dal Consiglio quale Presidente onorario.
     I nuovi consiglieri del Maggio Eugubino sono i seguenti: BEDINI CESARE, BEI MASSIMO, BISCARINI PATRIZIA, CANCELLOTTI MARCO, CIUFOLI CRISTINA, FARNETI RICCARDO, FIORUCCI CLAUDIO, GINI UBALDO, LOMBARDINI SILVIO, LUPINI LUCIO, MINELLI PATRIZIO, MINELLI ROBERTO, OLIVIERI LORENZO, PROCACCI SILVIA, RAGNI CESARE FAUSTO, RAGNI FEDERICO, RAMPINI GIAMPIETRO, SANNIPOLI ETTORE, SATIRI ROBERT. SINDACI REVISORI: CALDARELLI EZIO MARIA, ROGO GIUSEPPE, RUGHI LORENZO, PROBIVIRI: BEDINI GIAMPIERO, MORELLI ALFREDO, PIZZICHELLI PINA.

                                                  

14 Agosto 2017 - TORNEO dei QUARTIERI


TORNEO dei QUARTIERI

    È un Torneo tra i BALESTRIERI appartenenti ai QUATTRO "QUARTIERI" di Gubbio: (San Martino, San Giuliano, San Pietro e Sant'Andrea), organizzato "in notturna" dalla Associazione Maggio Eugubino in un suggestivo scenario di fiaccole e di costumi medievali....
   Nel tardo pomeriggio alle ore 19,30, il corteo storico composto da oltre 550 figuranti, partendo da Via Dante, si snoderà lungo le vie cittadine; a partire dalle 20.00, ci sarà l’ingresso del Corte in Piazza Grande, la "Sonata del Campanone" e l’inizio della competizione tra i quattro Quartieri, per aggiudicarsi il Palio della vittoria, nella
gara della balestra antica all’italiana.

   Il Palio della manifestazione è stato quest’anno realizzato dall’artista Giorgia Gaggiotti e lei stessa ne ha illustrato simbologia e contenuti: “Sulla scacchiera bianca e nera della vita, con le sue gioie e i suoi dolori, si muovono le raffigurazioni dei Quartieri con i loro simboli chiusi in una bolla trasparente; sono inginocchiati di fronte ad una figura che rappresenta la Madonna, simbolo sacrale di fecondità e amore dialogante”.
   Alla Giuria spetterà l’arduo compito di valutare portamento, coerenza storica e coreografica dei cortei per decretare il Quartiere vincitore di quest’ambito della manifestazione.
   Dalle ore 22.30 infine tutti nelle piazze per far festa e per apprezzare i sapori della cucina locale, con autentiche prelibatezze caratteristiche della tradizione gastronomica eugubina.

                                                 

10 Giugno 2012 - Sfida con la Balestra tra Maggio Eugubino e Università dei Muratori


   Tanti i soci della Società Balestieri che oggi si sono ritrovati presso il "Balipedio" per passare una giornata di festa insieme alle proprie famiglie.
   Il Pranzo è stato preceduto da una
"sfida" inedita a colpi di tiri con la Balestra
tra due Presidenti: Lucio Lupini (Presidente dell'Associazione Maggio Eugubino) e Fabio Mariani (Presidente dell'Università dei Muratori).
   La sfida che è stata condotta con due verette appositamente realizzate dal maestro d'armi Giampiero Bicchielli, è stata vinta al "fotofinish"da Lucio Lupini.

Lucio Lupini

Fabio Mariani

   A ricordo della sfida, il "tasso" con le relative verette sarà conservato ed esposto presso il Museo della Balestra, che quattro anni fa si è arricchito di sei "pezzi" di grande valore donati alla Società dei Balestrieri dalla dottoressa Luisa Simoncini Rosset.
   Questa simpatica sfida tra importanti figure presenti in Città, iniziata
tre anni fa tra il Vescovo di Gubbio Mons. Mario Ceccobelli e il Comandante della Stazione dei Carabinieri di Gubbio, Capitano Giangabriele Affinito, seguita lo l'anno successivo con la contesa tra il Sindaco Orfeo Goracci e il deputato On. Rocco Girlanda,
lo scorso anno con la sfida tra Padre Pietro e Don Armando sta riscuotendo un indubbio successo e già si prevede per il prossimo anno lo scontro tra due notissimi personaggi del mondo cittadino.

 

I Maestri d'Armi Giampiero Bicchielli e Rodolfo Radicchi con
Lucio Lupini e Fabio Mariani al termine della gara.

                                                  

12 Maggio 2011 - Mostra "Brocche d'Autore"


   inaugurata giovedì 12 maggio alle ore 16,30 la mostra “Brocche d’autore”, organizzata dall’associazione Maggio Eugubino e arricchita dal catalogo edito da L’Arte Grafica. La mostra é giunta alla decima edizione ed ha mantenuto l'iniziale finalità di allestire una significativa esposizione per sottolineare il rapporto tra i Ceri e la ceramica d’arte contemporanea.
   L’esposizione si tiene alla chiesa di Santa Maria dei Laici, detta dei Bianchi e nelle vetrine dei negozi del Centro Storico.
    L’intento della mostra, che prosegue fino al 2 giugno, è quello di arricchire le tradizionali manifestazioni di maggio con un’iniziativa culturale tale da destare l’interesse sia dei visitatori che degli eugubini, legata al settore della ceramica di artigianato artistico, con proposte di alta qualità, legate a uno dei prodotti emblematici dell’odierna maiolica eugubina, cioè le brocche dei Ceri.
   L’iniziativa consiste nella creazione di inedite brocche dei Ceri da parte di artisti della ceramica informati sulla tipologia di questi manufatti, nonché sulla funzione e sul valore simbolico dei ‘contenitori rituali’, secondo le interpretazioni fornite dai principali studiosi della Festa dei Ceri dall’Ottocento ai nostri giorni. In occasione del decennale, gli organizzatori hanno deciso di esporre nelle vetrine dei negozi del centro storico, grazie alla disponibilità dell’associazione “Gubbio fa Centro”, le brocche realizzate nel corso delle precedenti edizioni della mostra.
   La creazione delle brocche d’autore 2011 è stata affidata all’eugubino Gabriele Mengoni, all’orvietano Marino Moretti e al milanese Sandro Soravia (Vedi rispettive schede).


    
                                              

18 Maggio 2010 - Raccolta di Firme per difendere la unicità della Festa dei Ceri


   L'anno scorso, la Regione dell'Umbria il 21 luglio 2009, ha approvato con delibera n° 319 la «Legge Regionale “Disciplina sulle Manifestazioni Storiche” .
  La Regione dell’Umbria, con questa legge, non operando una distinzione tra rievocazioni e tradizioni e mettendo tutto in un unico "calderone", crea condizioni tali per cui accanto alla Festa dei Ceri ritroveremo rievocazioni nate soltanto appena 5 anni fa; e per intenderci le rievocazioni più antiche in Umbria, dalla Giostra della Quintana di Foligno al Calendimaggio di Assisi, alle Gaite di Bevagna per citare le più note, hanno al massimo 60/70 anni.
   In tanti a Gubbio, dall'Amministrazione Comunale alle varie Associazioni presero posizione contro questa legge ma senza
alcun risultato. La legge è stata varata (Legge n°16/2009).
   Ora l'Associazione Maggio Eugubino
precisa che «in Regione si sostiene, e magari ne sono convinti, che la Festa dei Ceri, con l’articolo 3 della legge medesima che così recita: “la Regione riconosce la Festa dei Ceri di Gubbio come la più arcaica espressione culturale dell’identità regionale” ha ricevuto il massimo attestato e riconosciuta la sua specificità distinguendola nettamente dalle altre manifestazioni e che il regolamento, affidato al nascente governo regionale, metterà le cose a posto riservando alla Festa una disciplina apposita. Non ci siamo. Quell’articolo 3, posto lì forse per nobilitare tutte la altre manifestazioni, non ci piace e preferiamo che la Festa dei Ceri rimanga fuori da questa legge
   Pertanto il Maggio Eugubino chiede
l’abrogazione dell’articolo 3.
Lo statuto regionale prevede la possibilità di abrogazione, totale o parziale, di una legge regionale o di un regolamento regionale, attraverso un referendum popolare, quando lo richiedano almeno diecimila elettori. Non crediamo che sia un impegno impossibile raccogliere diecimila firme.
   Inoltre contestualmente si chiede che sia resa finalmente "operante" la legge regionale n° 17/1992 che disciplina la «Costituzione in Gubbio dell' Istituto regionale per lo studio, la tutela e la valorizzazione del patrimonio folclorico dell' Umbria».
   Chi lo desidera può firmare la petizione presso la sede del Maggio Eugubino, in piazza Oderisi.
   E' possibile anche realizzare altri punti di raccolta firme, ovunque vi siano centri di aggregazione.
scarica il testo della Petizione e il modulo della raccolta delle firme

                                                     

26 Marzo 2010  -  Don Ubaldo racconta i fatti accaduti tra marzo e luglio 1944


   Pubblicato sul sito internet dell' Associazione Maggio Eugubino il testo realizzato dallo storico e ricercatore eugubino Fabrizio Cece sulla testimonianza di Don Ubaldo Braccini sui fatti accaduti tra marzo e luglio del 1944 nella zona di Rancana (vedi)
   Il 23 marzo 1944 le truppe tedesche di occupazione scatenarono nel nostro territorio un feroce rastrellamento tendente a terrorizzare la popolazione accusata di connivenza con i partigiani.
  Le nuove direttive del comando tedesco prevedevano la fucilazione di chiunque si fosse reso sospetto.

   Nella zona compresa tra Gubbio, Fossato di Vico e Scheggia furono uccise decine di persone, spesso senza il minimo motivo, ma a completa discrezione del comandante della pattuglia di turno.
   In particolare, a Villamagna, furono catturati ed uccisi tre giovani ragazzi ebrei: Pierluigi e Alberto Guetta, Piero Viterbo.

   E’ questo uno dei passaggi centrali dei ricordi di guerra di mons. Ubaldo Braccini, attuale cancelliere vescovile, allora giovane seminarista che  richiamato da Assisi a casa proprio a causa della guerra, visse sulla propria pelle i duri mesi del passaggio del fronte.



                                                

 

13 Novembre 2009 - Premiati gli studenti migliori


   Sono state consegnante presso l’Aula Magna dell’Istituto Tecnico Industriale Sperimentale “Maria Letizia Cassata” le Borse di Studio devolute dall’Associazione Maggio Eugubino e da Colacem S.p.A.
   La cerimonia di consegna, giunta alla XXIV edizione, ha premiato gli studenti degli Istituti di istruzione secondaria superiore di Gubbio che si sono particolarmente distinti per le migliore votazioni nel loro ultimo triennio scolastico.
   Tale iniziativa, voluta all'inizio dall’allora presidente del "Maggio Eugubino" il Senatore Prof. Luciano Fabio Stirati per premiare gli studenti più meritevoli, fu proposta e subito accolta dai vertici dell’azienda Colacem, che ne finanzia gli importi, riprende quest'anno, dopo un'interruzione di tre anni. Infatti alcuni premiati sono già ottimi studenti universitari, visto che l’assegnazione delle borse di studio ha riguardato gli anni scolastici 2006-2007, 2007-2008 e 2008-2009. 
  A fare gli onori di casa il Prof. Carlo Chianelli, preside dell'Itis “Maria Letizia Cassata”; presenti il sindaco Orfeo Goracci, i presidenti dell’Associazione Maggio Eugubino, Lucio Lupini e della Colacem, Giovanni Colaiacovo, e l'amministratore delegato Colacem, Carlo Colaiacovo.
  Tra gli interventi anche quello del vescovo monsignor Mario Ceccobelli che ha rivolto un augurio agli studenti e del sindaco Orfeo Goracci che ha evidenziato come l’attività e la presenza sul territorio di aziende importanti al livello nazionale e internazionale come Colacem non può che essere una risorsa ed un arricchimento fondamentale per la comunità eugubina.
  Al termine degli interventi è stato proiettato il filmato “Lo studiolo di Gubbio di Federico da Montefeltro”,
su testi di Vincenzo Ambrogi e Mario Farneti e per la regia di Marcello Traversini (DANAE film production) che ne ripercorre la storia e le origini.

Gli studenti vincitori delle Borse di Studio:

ANNO SCOLASTICO 2006-2007:

CECCHINI GIADA   Istituto Tecnico Industriale Sperimentale
PIEROTTI MARTINA  – Liceo Socio Psico Pedagogico
FARNETI ELISABETTA  Liceo Classico
VENTURI ELISA Istituto Prof.le per l’Industria e l’Artigianato
MINELLI SIMONE - Istituto Tecnico Commerciale Statale
CARLETTI DANIELA Istituto Statale d’Arte
 

ANNO SCOLASTICO 2007-2008:

SBORZACCHI DEBORAH Ist. Tecnico Industriale Sperimentale
PANNACCI LAURA - Liceo Socio Psico Pedagogico
NARDELLI GIULIA Liceo Classico
MELA SAMUELE Istituto Prof.le per l’Industria e l’Artigianato
SALDI SARA Istituto Tecnico Commerciale Statale
MAROUF SETARE’ 
Istituto Statale d’Arte 

ANNO SCOLASTICO 2008-2009:

VAGNARELLI VERONICA Ist. Tecnico Industriale Sperimentale
PICCHI VALENTINA Liceo Socio Psico Pedagogico
PANFILI IRENE  Liceo Classico
SBORZACCHI LUCA  Istituto Prof.le per l’Industria e l’Artigianato
BORSINI MATTIA - Istituto Tecnico Commerciale Statale
CENCI MARCO  - Istituto Statale d’Arte


                                        

26 Settembre 2009 - Un "piviale" nuovo x S. Ubaldo


   Un nuovo piviale per la statua di Sant’Ubaldo. È in pieno svolgimento l’iniziativa che vedrà la realizzazione del nuovo «piviale» della Statua lignea di Sant’Ubaldo che viene portata in processione ogni 15 maggio. L'associazione Maggio Eugubino con le Famiglie Ceraiole e l' Università dei Muratori e  sta procedendo alla raccolta dei fondi necessari per l’attuazione del progetto.
   Si vuole realizzare un mantello che abbia identico pregio di quello “vecchio” che risulta essere usurato e danneggiato.
  La sostituzione del piviale viene effettuata anche nell'occasione dell’ 850° anniversario della morte del Santo Patrono (1160-2010).
  Chiunque può contribuire all’iniziativa con una propria offerta che può essere fatta giungere attraverso le Famiglie Ceraiole,
Università dei Muratori e Maggio Eugubino.
 E' stato anche istituito un apposito conto corrente bancario.

                                                     

11 - 12 Settembre 2009 - Inaugurata la Copia dello Studiolo del Duca Federico


   Dopo sette anni di meticoloso lavoro, la riproduzione dello Studiolo di Federico da Montefeltro, realizzata dagli artigiani eugubini Minelli, ha varcato la soglia del Palazzo Ducale di Gubbio per essere collocato nella stessa stanza, piccola ma suggestiva, in cui il Duca Federico da Montefeltro l'aveva voluto e che ha ospitato per circa quattrocento anni la sua versione originale, attualmente custodita (dal 1939) al Metropolitan Museum di New York.
   L'undici settembre il Ministro per i Beni e le Attività Culturali, l'On. Sandro Bondi, ha ricevuto in consegna la riproduzione dello studiolo nell'ambito di una cerimonia  presieduta, nello splendido salone di corte del Palazzo Ducale, da Orfeo Goracci sindaco di Gubbio, da Lucio Lupini presidente della Associazione Maggio Eugubino che ne ha curato la realizzazione, dal direttore regionale dei Beni culturali, Francesco Scoppola che ha seguito passo dopo passo la collocazione dello studiolo all’interno del proprio vano e da Carlo Colaiacovo, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, finanziatrice del progetto.
   Presente anche il Vescovo di Gubbio, Mons. Mario Ceccobelli, che al termine dei saluti ha impartito la sua benedizione.
   Lo studiolo originale, commissionato dal Duca Federico di Montefeltro e realizzato all’incirca tra il 1472 e il 1480, rappresenta il vero “cuore intellettuale” del Palazzo, il luogo che più di ogni altro riflette la personalità e l’anima culturale del suo illustre abitante, che era nato a Gubbio il 7 giugno 1422.
   Lo studiolo lasciò la città di Gubbio nel 1874 per raggiungere la residenza del Principe romano Filippo Massimo Lancellotti e, da quel momento, non vi fece più ritorno. Fu per diversi anni al centro di trattative e negoziazioni finché, dopo molteplici vicissitudini, nel 1939 approdò a New York, dove si trova tuttora.
   La riproduzione, realizzata sulla base di una rigorosa documentazione fotografica, tiene conto di tutti i cambiamenti che l’opera ha subito nel corso degli anni. Inoltre, per ottenere un risultato che fosse il più possibile fedele all’originale, la ditta Minelli ha impiegato legni stagionati (alcuni vecchi di secoli) e strumenti in uso nell'epoca rinascimentale come il cosiddetto “coltello da spalla”.

   

   Sull'intera opera di realizzazione dello Studiolo, l'Associazione Maggio Eugubino ha pubblicato un numero speciale de "L'Eugubino" (Leggi) ed ha prodotto anche un Video-documentario molto interessante con i testi di Vincenzo Ambrogi e Mario Farneti e per la regia di Marcello Traversini (DANAE film production).

 

   Indubbiamente l'operazione "Studiolo" pur rappresentando una "copia" contribuisce a rendere turisticamente appetibile l'intero palazzo, per l'occasione divenuto anche sede del Nuovo Polo Museale, pertanto l’operazione complessiva contribuirà in maniera decisiva alla valorizzazione museale dell’intera città: «in questa città si respira cultura e spiritualità - ha affermato il Ministro Bondi - Tutti, credenti e non, sono toccati da questa bellezza. Noi siamo questa storia, la storia dell'Italia deriva proprio dalla storia dei suoi Comuni. Per questo siamo ammirati in tutto il mondo. Ci troviamo di fronte a qualcosa di prodigioso. Venite a vedere questa magnifica città».

  L'inaugurazione della "Copia dello Studiolo" era stata preceduta
nella primavera scorsa dalla sua presentazione in Giappone, dove ha riscosso un grande interesse di pubblico e di esperti ammiratori.  


                                                     

20 Maggio 2009 - Nuovi Santi per il Ceri a Jessup


   Quest' anno, 2009, ricorre il Centenario della prima edizione della Festa dei Ceri in Jessup, in Pennsylvania, fatta dagli Eugubini emigrati oltreoceano per trovare lavoro nelle miniere di quella regione.
   Per l'occasione il  
Maggio Eugubino unitamente alla Università dei Muratori, alla  Associazione Eugubini nel Mondo e alle tre Famiglie Ceraiole ha commissionato all'eugubino Demetrio Bellucci tre nuovi santi per i Ceri di Jessup.
   Dopo essere stati benedetti il 12 maggio scorso nella Chiesetta dei Muratori, dal Cappellano dei Ceri Don Giuliano Salciarini, oggi alle ore 5.40 sono partiti da Gubbio alla volta di Roma, da dove hanno proseguito in aereo e sono giunti negli Stati Uniti, a Philadelphia, alle 21.00 (ora italiana) ed hanno immediatamente proseguito per Jessup dove sono giunti poco prima del tramonto.

   "
In occasione del centenario 1909-2009 del St. Ubaldo Day - si legge nel documento di donazione dei «Santi» alla Società di S. Ubaldo di Jessup da parte delle sei Associazioni Eugubine - con orgoglio doniamo i nuovi Santi per la “Festa dei Ceri” a Jessup. Siamo sicuri che essi manterranno in terra d’America il sapore e la forza della grande tradizione di Gubbio.
W S. Ubaldo, W S. Giorgio, W S. Antonio. San Ubaldo benedica tutti".

   Ora sono pronti per essere collocati sopra i rispettivi Ceri per la Festa che si celebra a Jessup sabato prossimo 23 maggio.

                                                     

<<< VAI ALL'INDICE GENERALE DELLA CRONACA

Vedi le News... Ultimissime!!! >>>